Danzando da un mare all’altro

Andranno da un mare all’altro a causa della fame, scrive Amos. Ma stiamo tranquilli, non parla dei migranti, almeno lui. Parla di noi. Di noi che avremo fame non di pane né sete d’acqua ma di ascoltare parole. Parole vere, parole del Signore. Cercheremo ovunque, su ogni spiaggia, da un mare all’altro, tra locali, villaggi e discoteche, qualcosa e qualcuno che dia un senso bello alla nostra vita depressa, frenetica e vuota. Ma non lo troveremo. Perché ce ne siamo infischiàti dei poveri, comprandoli per un paio di sandali e vendendo loro cibo di scarto. Cercheremo e forse impareremo da loro a danzare da un mare all’altro a piedi nudi.

Am 8 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Am+8%2C4-6.9-12&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&Versione_TILC=2&VersettoOn=1

Annunci