Fatto a te fatto a me

A volte non basta affatto astenersi e tacere, bisogna parlare forte e chiaro. A volte star zitti è già tradire e abbandonare l’altro al suo destino. Resteranno i mafiosi a difendersi l’un l’altro, considerando personale l’offesa fatta a un familiare? Saremo capaci, almeno una volta, di far sentire ad un amico che prendiamo le sue parti, che chi disprezza lui disprezza noi, chi ascolta lui ascolta noi? Siamo ancora in grado almeno d’arrabbiarci per un torto inflitto ad un fratello come se fosse fatto a noi?

Lc 10,13-16 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+10%2C13-16&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Annunci