Gli altri, le cose, Dio

È sempre così, per tutti. Ogni uomo te lo giochi su queste tre dinamiche di vita: elemosina, preghiera, digiuno ovvero il rapporto con gli altri, con Dio e con le cose. Ed ecco la tentazione di pregare sì, ma convinti che in cambio Dio darà ordine di preservarci dalle fatiche. Ecco la tentazione di regnare sugli altri anziché servirli. Per non parlare del bisogno insaziabile di possedere cose, di nutrirsi di oggetti, di mangiare pietre. Lui resistette sempre, a costo di ritrovarsi solo e isolato come nel deserto. Ci riusciva perché si allenava. Faceva digiuno di cose, aiutava con misericordia tutti, meditava nel cuore incontrando Dio.

I Quaresima Lc 4 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+4%2C1-13&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Tre domandine https://lalocandadellaparola.wordpress.com/2019/03/06/giusto-tre-domandine/?preview=true

Annunci