Quale ramo?

“E dopo?”, è la domanda che sopporta ogni maturando in questi giorni. Chissà lui quale ramo di studi avrebbe scelto. Certamente non giurisprudenza, perché condannare non l’aveva mai entusiasmato. Medicina, questa sì. Guarire le persone era ciò che lo appassionava. Gesù, anche quando parlava degli errori umani ne parlava come di malattie. Per lui non c’erano i ladri, gli assassini, gli esattori e i pubblicani. Per lui c’erano persone che avevano rubato, ucciso o altro, ma che restavano persone. Dove tutti vedevano semplicemente un colpevole, lui vedeva un uomo da guarire. Quel giorno non vide un pubblicano ma un uomo di nome Matteo. E quello si alzò e lo segui.

Mt 9,9-13 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mt+9%2C9-13&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1