Il regime

Da LOSPALOS, TIMOR EST – I bimbi se la ridono, nel villaggio di Souro, e non sanno cosa sia quest’effige. Mi mette i brividi e rompe l’incanto della vita agreste, fatta di boschi, capanne, bufali e riso. Fa passar la voglia del solito rischioso “non hanno nulla ma son più felici noi”. Rischioso perché potremmo illuderci che la misera abbia un che di romantico, forse anche di giusto. Il regime del dittatore indonesiano Suharto sterminò ogni oppositore interno e, dal 1975 al 98, la metà di questa gente, colpevole di resistere all’occupazione. Quanti morti, caduti in questa terra. Molti sono ancora sepolti nei boschi o nel fondo delle lagune dove venivano gettati. Che poca fantasia che ha il male, che gente idiota questi militari, questi politici in divisa. Quando cammino in queste foreste temo sempre di trovarmi sotto i piedi qualche osso di bambino.

Gv 12,24-26 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Gv+12%2C24-26&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

https://www.cittanuova.it/dalloblo/

Annunci